PERCORSI OLISTICI 

RECUPERO DELL'OLFATTO E DELLA BELLEZZA DEL RESPIRO

POST COVID-19

Secondo quanto riporta lo Scientific American, circa l’80% delle persone che hanno contratto il Covid-19 hanno subito danni anche lievi, rispetto alla capacità di percepire odori e sapori. Si tratta si sintomi considerati lievi ma decisamente fastidiosi, spesso anche molto duraturi nel tempo, che spesso sono risultati collegati anche a disturbi d’ansia e depressione. Non parliamo certo di sintomi da mettere in pericolo la vita della persona ma, proprio per la loro durata, si tratta comunque di sintomi degni di attenzione. La perdita dell’olfatto associata al COVID-19 non è irrimediabile. Ha una durata media di 8-9 giorni, ma in alcuni pazienti può prolungarsi per diverse settimane. Per favorire il recupero ottimale delle capacità olfattive e per evitare disturbi di natura qualitativa derivanti da anosmie, è possibile allenarsi con semplici esercizi. Tuttavia i protocolli di allenamento devono essere adattati al meccanismo di azione del virus sul sistema olfattivo, tenendo conto delle competenze specifiche dei professionisti in aromaterapia. 

Contraendo il virus Covid-19, si verifica un’infiammazione nelle vie aeree. Questa infiammazione può essere locale o più profonda. In genere i danni all’olfatto di breve durata, e che quindi permettono di recuperare velocemente la percezione degli odori, si verifica nel caso di un’infiammazione locale. Questo tipo di infiammazione non intacca la mucosa nervosa ma solamente quella percettiva.
In genere, infatti, questa infiammazione, colpisce la parte bassa del naso, ovvero la parte che permette di sentire gli odori. Proprio in questa zona si forma uno strato di muco che rende ipertrofica la mucosa e crea un rigonfiamento che impedisce il passaggio degli odori. Se la perdita dell’olfatto invece è di lunga durata e persiste anche per alcuni mesi, significa che l’infiammazione contratta è stata più aggressiva e che quindi ha intaccato nervi e tessuti. Fortunatamente non si tratta di danni permanenti infatti è possibile una ristrutturazione sia dell’apparato nervoso che del tessuto di percezione degli odori, ma essendoci una lesione, è necessaria una terapia mirata e specifica con farmaci particolari.

Equipaggiamento protettivo
recuperare-lolfatto.jpg
Gruppo di allenamento

da fonti editoriali nel mese di Novembre 2020, in Italia è stato avviato uno studio specifico che ha evidenziato che la metà dei pazienti recuperano velocemente ma il circa il 10% segnala una perdita persistente dell’olfatto. Proprio su questi pazienti, è stata avviata una sorta di sperimentazione per stimolare ed accelerare il recupero dell’olfatto post Covid-19. Il campione di pazienti studiati è stato diviso in due gruppi: un gruppo è stato trattato esclusivamente con dei farmaci per una terapia specifica, sull’altro gruppo invece sono stati utilizzati degli oli essenziali in affiancamento ai farmaci utilizzati anche sul primo gruppo. Nella maggior parte dei casi, i pazienti sottoposti a terapia combinata con oli essenziali e farmaci, hanno riacquistato la percezione olfattiva prima dei pazienti sottoposti alla semplice terapia tradizionale.

 

Inoltre è possibile allenarsi per favorire o velocizzare il recupero delle capacità olfattive, mediante semplici esercizi che tengono in considerazione l'olfatto e la capacità respiratorie. 

METODI OLISTICI DI ALLENAMENTO 

RECUPERO DELLA CAPACITA' OLFATTIVE E RESPIRATORIE 

Tutti i percorsi di allenamento iniziano con la CONSULENZA OLISTICA (prenota qui) in cui si farà una valutazione di anamnesi e alcuni test: 

- percezione olfattiva e impressioni suscitate dagli stimoli olfattivi.

- test scala di Borg per valutare la percezione soggettiva dello sforzo in relazione alla sua entità e intensità durante la pratica di attività fisica.

- test scala Barthel Dispena che può aiutare a capire la situazione iniziale e le fasi successive

- test valutazione mindfulness per la percezione del proprio corpo e respiro 

ALLENAMENTO MEDIANTE ARCHETIPI OLFATTIVI E AROMATERAPIA 

Inizialmente, dato che le fosse nasali sono ostruite, non avrebbe senso esercitarsi ad annusare oli essenziale. È invece opportuno allenarsi nel meccanismo di campionamento dell’aria, la cosiddetta “annusata”. In assenza di una percezione reale e oggettiva, il primo esercizio utile potrebbe riguardare la percezione di un’immagine mentale olfattiva (archetipo). Lo scopo è stimolare la capacità di immaginare gli odori in assenza della fonte odorosa. Viene creata un’allucinazione olfattiva su richiesta; non si tratta di fiutare ma piuttosto di percepire l’odore. Questa attitudine è particolarmente sviluppata negli esperti dell’olfatto, come i professionisti del vino. L’archetipo olfattivo sfrutta determinati meccanismi neurofisiologici che vengono attivati durante la percezione oggettiva. Attraverso misure eseguite con immagini cerebrali, è possibile dimostrare che le aree cerebrali attivate dall’immagine mentale olfattiva sono simili a quelle attivate dall’annusata di una reale sostanza odorante. In uno studio condotto su diversi professionisti si è dimostrato che questa attività mentale, che non richiede alcuna attrezzatura particolare, è altrettanto efficace dell’esposizione ripetuta a sostanze odorose reali. Infine, il metodo dell’immagine mentale olfattiva ha confermato la sua valenza funzionale. Immaginando odori diversi, durante questa esperienza i soggetti hanno chiaramente aumentato la loro sensibilità e le capacità di individuazione. È interessante notare che i miglioramenti ottenuti appaiono strettamente correlati agli odori immaginati. Lo studio è stato condotto su soggetti dotati di un senso dell’olfatto normale, ma a partire da sostanze odorose per le quali presentavano una debolezza, anosmie o iposmie specifiche.

Se questo esercizio è volto a stimolare il sistema olfattivo, che non viene più sollecitato dagli odori della vita quotidiana e quindi non è più in grado di preservare le proprie capacità, in un secondo tempo è possibile esercitarsi mediante l’esposizione ripetuta a diverse sostanze odorose. L’esposizione quotidiana a odoranti, quali oli essenziali certificati per uso terapeutico, può modificare la sensibilità e la capacità di distinguere e individuare gli odoranti utilizzati per allenarsi. L’allenamento mediante esposizione ripetuta permette, ad esempio, ai soggetti affetti da anosmie specifiche di riacquisire in parte la sensibilità. Il semplice allenamento mediante esposizione ripetuta produce effetti fisiologici direttamente a livello dell’epitelio olfattivo e del bulbo olfattivo.

ALLENAMENTO MEDIANTE ESERCIZI DI RESPIRAZIONE e MINDFULNESS 

Nella fase di recupero dopo un infezione da COVID19 possono persistere sintomi respiratori (fiato corto o dispnea, fatica) e sintomi muscolari (debolezza, dolore muscolare ed articolare…), che compromettono l’esecuzione delle normali attività di vita quotidiana. LE PERSONE DIMESSE A DOMICILIO DOPO ESSERE STATE SOTTOPOSTE A CURE MEDICHE (INTENSIVE E NON INTENSIVE), IN REGIME DI RICOVERO possono presentare molteplici sintomi che beneficiano di esercizi motori specifici tra cui difficoltà a camminare anche per brevi tragitti, vertigini, difficoltà a girarsi nel letto, difficoltà a stare a lungo seduti e ad alzarsi in piedi, dolore muscolare, dolore articolare ... Invece LE PERSONE COSTRETTE AD UNA RIDOTTA MOBILITA’ FISICA PER QUARANTENA, ANCHE IN ASSENZA DI RICOVERO OSPEDALIERO possono presentare diversi sintomi che beneficiano di esercizi motori specifici come difficoltà a camminare a lungo per facile faticabilità, debolezza muscolare, fatica, fiato corto (dispnea), Dolori articolari e Muscolari, Ansia. 

Per tutti gli ESERCIZI DI GINNASTICA RESPIRATORIA  e di ricondizionamento allo sforzo possono essere utili per ristabilire un corretto equilibrio muscolo-scheletrico e per mantenere i volumi polmonari. Sono inoltre utili per velocizzare il recupero verso la normale vita quotidiana. Anche le pratiche formali ed informali MINDFULNESS possono aiutare nell'esercitazione respiratoria e nella connessione con il momento presente. 

METODI OLISTICI DI ALLENAMENTO 

per tutte le informazioni contattami su whatsapp 3701509220 

Percorso della montagna