DOMANDE & RISPOSTE

MASSAGGI TANTRICI

Il Tantra è una antica disciplina orientale molto variegata e diversificata in base alle influenze storiche e alla contaminazione con altre discipline. Si può tuttavia affermare che si tratta di una via che segue una visione diversa e naturale della sessualità. Nel
Tantra essa è considerata l’energia vitale dell’uomo e la forza più potente di cui disponiamo. La parola tantra significa metodo per espandere la coscienza, nell’essere maggiormente coscienti si compie una ricerca interiore per arrivare a conoscere e accettare se stessi e la propria natura al di là dei condizionamenti, dei blocchi e delle apparenze. La nostra civiltà ha storicamente condannato il sesso, mentre il mondo contemporaneo sfrutta e vive superficialmente la sessualità. Il tantrico deve spezzare questi stereotipi e sfidare i precetti morali perché il sesso rappresenta il mezzo attraverso il quale possiamo arrivare a conoscere l’amore. L’amore è energia sessuale trasformata. Dunque, il Tantra è la via dell’estasi che consente di sperimentare il corpo come uno Spazio Sacro in cui l’ardore della sessualità si esprime. Il Tantra incoraggia quindi a vivere la vita intensamente, totalmente, liberandoci dalle tensioni, dai modelli precostituiti, dalle inibizioni. E’ il sentiero dell’anima che onora anche il corpo celebrando i sensi e le esperienze di vita.

NO. Per quanto si tratti senza ombra di dubbio di un massaggio estremamente coinvolgente e piacevole anche da un punto di vista erotico, non vi è previsto un atto sessuale. Questo perchè si tratta appunto di un massaggio naturista, che prevede la nudità di chi riceve e di chi esegue il massaggio, ma per mantenere il suo significato profondo deve essere tenuto ben lontano da ogni forma di volgarità, dal concetto tradizionale di sessualità. 

Rito di passaggio del corpo verso la pace e il piacere, Massaggio dove ogni parte del corpo viene incensata, adorata e lavorata con movimenti dinamici al fine di portare calore e piacere fisico e mentale alla persona attraverso oli caldi, pietre vulcaniche e spezie di terra. La stanza è avvolta da luci soffuse rosse e da musica di tamburi sciamanici. Al termine il corpo avvolto viene adorato nella sua totalità e riportato alla terra accompagnato dal canto dei mantra e dai rintocchi della campana tibetana. 

Rito di adorazione ed esaltazione del piacere attraverso un massaggio su tutto il corpo molto lento, avvolgente per un piacere fisico e mentale. La stanza in cromoterapia violaceo e musica orientale ci trasporta in una dimensione dove tutto è slow e aumenta il desiderio: i rintocchi della campana del tibet, le vibrazioni sul corpo, l'olio caldo che scende goccia dopo goccia, l'acqua aromatica vaporizzata e il passaggio lento delle mani che sfiorano in profondità il corpo nudo, in ogni sua parte. Sul viso una maschera nutre la pelle e il corpo freme. In questo massaggio si può chiedere all'operatore di rimanere in nudità per avere maggior contatto. 

In genere SI. Nel Tantra il corpo è il Tempio dello Spirito ed è sacro, in questa vita Corpo Mente e Spirito fanno  parte di un insieme inscindibile e la nudità del corpo predispone alla nudità dell’Anima. Il senso di ricevere questo trattamento è proprio il lasciarsi andare con fiducia all’altro  senza maschere nè  aspettative nè schemi mentali precostituiti. Anzi, dobbiamo cercare di superare i vecchi dogmi che ci hanno insegnato. Ci hanno spinto sempre a scegliere fra spirito e materia, fra virtù e piacere,  instillando un potente senso di vergogna verso il nostro stesso corpo.  Nel viaggio magico del Tantra scopriremo realtà diverse.