top of page

METODO QUIEORA

Il metodo QUIeORA è un percorso terapeutico la cui trama è un processo di crescita in continua evoluzione ma che unisce la biografia spirituale di Emanuele, suo fondatore, con tutte le tecniche e le discipline che nel tempo gli hanno donato qualcosa di prezioso e unico.

 

Alla base del metodo c’è la meditazione, il silenzio e la contemplazione doni della ricerca spirituale agli inizi degli anni duemila all’interno dei conventi di Assisi. Questi insegnamenti sono tutt’oggi i valori che aiutano ad ascoltare gli altri in maniera assoluta, senza pregiudizi e senza pensieri personali che disturbano la comunicazione.

Nel Cuore pulsante del metodo, c’è la mindfulness e la sensorialità, due discipline di vita che vanno a braccetto e che legano il passato con il futuro, la tradizione con l’innovazione, l’infanzia con la vecchiaia e soprattutto ci aiutano a spegnere il pilota automatico e vivere quello che stiamo facendo con tutto noi stessi.

 

Ma il metodo con una buona base e buon cuore può far poco se non utilizza strumenti per poter veicolare questi insegnamenti, ed è qui che si prendono nozioni di aromaterapia, yoga, tecniche di massaggio, tantra e soprattutto il ascolto attivo che pongono infatti come missione quella dell’innalzamento della coscienza per arrivare alla canalizzazione completa di quella che viene chiamata “energia Kundalini” che parte dalla radice e percorre tutto il nostro corpo.

Chi segue il metodo QUIeORA attraverso le sessioni individuali, di coppia o di gruppo decide di tendere consapevolmente ad ascoltare se stesso/a, purificare la propria anima, riscoprire le emozioni, lo stupore, l’armonia e l’equilibrio dell’interiorità più profonda. Un cammino che comprende massaggi, ascolto, meditazioni, consapevolezza e pratiche di yoga ed ovviamente uno stile di vita aperto e amorevole, volto ad accettare se stessi. Vivere il QUIeORA significa cogliere la bellezza di ogni istante e saperne percepire, assaporare l’energia per evolversi da un punto di vista fisico, mentale, emozionale, spirituale per accogliere l’altro con lo stesso amore.


Image by Ian Stauffer
Image by Lorenzo Fattò Offidani
Image by Birger Strahl
  • Instagram
  • Facebook
  • LinkedIn
COLLABORAZIONI: Domanda di lavoro
bottom of page